Farfalle con panna e zucchine

pasta con dadolata di zucchine e panna
Riepilogo
recipe image
Ricetta
Farfalle panna e zucchine
Cucinata da
Cucinata il
Tempo di preparazione
Tempo di cottura
Tempo richiesto
Yum yum!
4.51star1star1star1star1star Based on 3 Review(s)

Profumato, cremoso, frizzante. Tre aggettivi che definiscono appieno il piatto di oggi: farfalle con panna e zucchine. Una ricetta semplice e veloce, in grado di regalare enormi soddisfazioni.

«In cucina non si butta niente

Questa frase l'avrei ascoltata centinaia di volte. È un tormentone, ormai. Ma di fatto è anche un enorme verità. E proprio in merito a questa massima, si basa l'intera ricetta di oggi.

Qualche giorno fa, per un pizzico di golosità, io e Marialuisa abbiamo deciso di cedere al lato scuro della cucina: la panna.

Perché lato scuro? Semplice, per gli chef, per quelli veri, la panna rappresenta quasi un tabù.

Ma, dal momento che volevamo qualcosa di più goloso del classico, e validissimo pesto di zucchine, abbiamo pensato di impiegare la panna residua dalla preparazione della pasta al pistacchio di bronte, in questa succulenta ricetta.

Chiusa questa piccola parentesi, direi di iniziare subito con la lista della spesa e con la preparazione di questo primo veloce e appetitoso.

Pasta con panna e zucchine: ingredienti e preparazione

ingredienti pasta panna e zucchine

Ingredienti per 2 persone

  • 180 grammi di farfalle
  • 1 zucchina nostrana
  • 50 ml di panna da cucina
  • uno spicchio di aglio rosso di Nubia
  • olio extra vergine di oliva
  • ½ bicchiere di spumante (o di vino bianco)
  • un ciuffo di prezzemolo
  • sale e pepe q.b.

Naturalmente, puoi giocare con gli ingredienti e creare una tua rivisitazione. Puoi usare, ad esempio, una zucchina genovese, aggiungere dei peperoni o variare sulla scelta dell'aglio.

Sull'ultimo punto, specialmente, avrei una piccola riflessione da fare. Molti prodotti tipici sono complicati da reperire. Del resto, sono i piccoli produttori, in genere, ad avere in mano la materia prima. E, spesso, questo si traduce in una logistica scadente o, peggio ancora, del tutto inesistente.

Quindi, sì, se non trovi l'aglio rosso di Nubia - una piccola cittadina in provincia di Trapani - puoi rimediare con l'aglio che trovi dal tuo fruttivendolo di fiducia... Anche se io, fossi in te, una ricerca su Google la farei. 😉

Detto ciò, passiamo alla preparazione.

Preparazione del piatto

un piatto di pasta condito con panna e zucchine

La ricetta di oggi, come ho scritto all'inizio di questo articolo, è davvero molto semplice, e non presenta insidie particolari. Per prima cosa, metti la pentola sul fuoco. Mentre l'acqua raggiungerà il punto di ebollizione, puoi dedicarti al condimento.

Lava una zucchina, asciugala, pelala e tagliala in fette non troppo sottili. Da ogni fetta, ricava delle mezze lune. Più piccole saranno, prima si cucineranno. E questo ti farà risparmiare un mucchio di tempo.

In una padella antiaderente versa un giro d'olio e l'aglio, precedentemente sbucciato tagliato e privato dell'anima.

Fai rosolare l'aglio - occhio a non farlo bruciare - e aggiungi le tue mezzelune di zucchina. Sfuma con lo spumante, e fai saltare per un paio di minuti a fuoco alto. Abbassa la fiamma, e fai completare la cottura (ci vorranno circa 8 minuti).

Nel frattempo, l'acqua bolle. È il momento di buttare la pasta - non dimenticarti il sale.

Quando la zucchina è cotta, aggiungi la panna, un pizzico di sale e una spolverata di pepe. Amalgama, finché la panna non inizia a bollire.

Quando la pasta è pronta, scolala e versala nella padella dove hai preparato il condimento.

Impiatta, decorando con il prezzemolo, e porta a tavola... Te lo avevo detto che si trattava una ricetta semplice, no? 😉

Leggi anchespaccatelle con zucchine e ricotta infornata.

Ti è piaciuto il primo veloce di oggi?

La tua opinione è importante per noi. Ci guida verso la retta via. Ci conduce a destinazione, sani, salvi e sazi. Del resto, cuciniamo anche (e soprattutto) per te.

La voglia di condividere il nostro know-how, per affrontare al meglio la routine quotidiana e i mille impegni che coinvolgono la vita di un freelance, ci ha dato la spinta e la voglia di creare questo ricettario.

Per questa ragione si gioca sempre sui 10 minuti. Non abbiamo molto tempo. Dobbiamo controllare che l'ultimo sito web a cui stiamo lavorando sia ben ottimizzato; dobbiamo revisionare alcuni articoli che devono andare in pubblicazione (compreso questo che stai leggendo); dobbiamo emettere le fatture estive, prima di trovarci con un pugno di mosche in pieno agosto.

Insomma, dobbiamo darci da fare. E nel frattempo, un bel piatto di pasta - come la nostra tradizione (quasi) impone - non ce lo toglie nessuno.

Ah, quasi dimenticavo: attendo la tua opinione sul piatto di oggi nei commenti. 😀

La ricetta di oggi termina qui. Ma domani - come diceva Rossella O'Hara - è un altro giorno... O dovrei dire, un altro primo veloce?

Ecco alcuni primi veloci con le zucchine

CONDIVIDI QUESTO PRIMO VELOCE

Informazioni su Giovanni

35 anni di fritture metterebbero alla prova il fegato di molte persone. Ma non quello di un palermitano DOC, cresciuto a panelle, cazzilli e soffritti. Ora che mi sono sposato, però, devo mantenere un certo decoro - e odore. Ecco, perché ho unito le forze con la mia dolce meta, per realizzare il ricettario che stai leggendo. Nel "tempo libero", mi occupo di SEO e Blogging.

5 commenti

  1. Giuseppe in 2 agosto 2017 il 11:34

    Davvero buona! Ho sfumato con vino bianco e usato panna di soia. Il tocco del prezzemolo completa.

    • Giovanni in 2 agosto 2017 il 21:44

      Ciao Giuseppe 🙂 Intanto, grazie mille per il feedback. Sono sicuro che Marialuisa ne sarà entusiasta. 😀 Il vino bianco è una perfetta alternativa allo spumante, così come la panna di soia. In effetti, noi non la usiamo molto, ma credo che rimedieremo al più presto! 😉

  2. FRANCESCO AMBROSINO in 8 agosto 2017 il 12:29

    Ciao Marialuisa,

    ecco la mia variante, sempre veloce veloce da preparare.

    1) Due zucchine, da affettare alla julienne, in modo che cuociano più velocemente.
    2) Salmone affumicato;
    3) Spezie: io uso noce moscata, pepe macinato al momento, un pizzico di curry e di paprika dolce.
    4) Olio d’oliva;
    5) Panna da cucina, nel mio caso senza lattosio, ma non cambia la preparazione.

    La preparazione è davvero semplice. Un po’ di olio in padella, attendere che sia caldo e aggiungere le zucchine e il salmone. Prima di salare, conviene assaggiare il salmone, perché quello affumicato spesso è molto sapido, quindi è preferibile evitare.

    Deve cuocere per 15 minuti circa, il tempo che si ammorbidiscano le zucchine e si amalgamino i sapori. Le spezie vanno aggiunte nella quantità desiderata, in base ai propri gusti.

    Nel frattempo, si può far bollire l’acqua per la pasta, evitando di salarla per lo stesso discorso di prima. Ovviamente, meglio verificare il grado di sapidità del condimento e regolarsi di conseguenza.

    Io ho scelto di cuocere delle casarecce, una pasta che mi piace molto, e si trova facilmente nei supermercati.

    Una volta cotta la pasta, bisogna scolarla facendo attenzione a non buttare tutta l’acqua di cottura, servirà per amalgamare meglio il condimento senza rischiare di rendere il tutto troppo secco. A questo punto bisogna mettere la pasta nella padella con il condimento, aggiungere la panna e iniziare a mantecare fino a creare una bella salsina deliziosa.

    Da leccarsi i baffi.

    • Marialuisa in 8 agosto 2017 il 12:40

      “Prima di salare, conviene assaggiare il salmone, perché quello affumicato spesso è molto sapido, quindi è preferibile evitare”. E niente, direi Francesco, che la variante con il salmone ci ha conquistati. Giovanni sta già avanzando proposte per il pranzo di domani. Devi sapere che lui va matto per il salmone. 😀 Ottimo consiglio.
      Grazie amico!

    • Giovanni in 9 agosto 2017 il 7:14

      Ciao Frambo!

      L’aggiunta del salmone è perfetta 😀 E solitamente, la facciamo proprio così. A ‘sto giro, purtroppo, mancava il salmone e la voglia di andare al supermercato 😛

Lascia un commento