Tagliatelle paglia e fieno con porri e pancetta

Riepilogo
recipe image
Ricetta
Tagliatelle porri e pancetta
Cucinata da
Cucinata il
Tempo di preparazione
Tempo di cottura
Tempo richiesto
Yum yum!
21star1stargraygraygray Based on 5 Review(s)

La pasta porri e pancetta è una ricetta salva pranzo, semplice e veloce, da preparare quando il tempo stringe o, più semplicemente, quando hai poca voglia di perderti in lunghe e laboriose preparazioni.

Da un mese circa, Marialuisa ha iniziato una nuova avventura: la docente di web marketing, presso un istituto tecnico superiore. E il mio cuore - quasi superfluo sottolinearlo - esplode di orgoglio.

Questo grande cambiamento ha rivoluzionato in parte i nostri ritmi e le nostre abitudini. Per quattro giorni a settimana, infatti, Marialuisa è impegnata tutta la mattina con le docenze, e io devo spingere l’acceleratore, onde evitare di restare indietro con il lavoro, le consegne e la routine quotidiana. Routine che vede la preparazione del pranzo. E pranzo, che vedeva come assoluta protagonista proprio la mia dolce metà.

Insomma, mi tocca cucinare di più. Il che non mi dispiace affatto. Anche perché mi rilassa parecchio sperimentare tra i fornelli. Quindi, oggi - e per molte giornate a seguire -, sono io il tuo chef. E inizio subito con un primo piatto con cui mia nonna deliziava i nostri pranzi domenicali, da settembre ad aprile. Sì, il porro, ingrediente principale di questa ricetta, è una verdura autunnale. E mia nonna, da buona napoletana, rispettava particolarmente la stagionalità dei prodotti. A parte la pancetta: il secondo ingrediente di questo condimento per pasta.

Il risultato di questa unione è una crema dolce, golosa e croccante. Perfetta per condire un piatto di tagliatelle fumanti. Che poi è quello che ho fatto io, e che sto per raccontarti.

Pasta con crema di porri, e pancetta: ingredienti e preparazione

Ingredienti per due persone

ingredienti pasta porro e pancetta

  • 180 grammi di tagliatelle
  • ½ porro
  • 80 grammi di pancetta affumicata (o dolce)
  • salvia essiccata
  • olio extravergine d’oliva
  • sale q.b.

NB  Le tagliatelle puoi sostituirle con spaghetti, linguine o pici, ad esempio. L’importante è utilizzare un formato di pasta lungo.

Preparazione delle tagliatelle con porri e pancetta

preparazione tagliatelle porri e pancetta

Inizia, mettendo una pentola colma d'acqua sul fuoco. Aggiungi un pugno di sale e copri con un coperchio, per accelerare i tempi di ebollizione. Disponi tutti gli ingredienti su un piano da lavoro e procedi sciacquando il porro ed eliminando ogni traccia di terra.

A questo punto, taglia il porro a rondelle non troppo spesse (aiutati con un tagliere e un coltello ben affilato).

porro a rondelle

In un salta pasta, versa un giro d'olio, accendi il fuoco e porta a temperatura. Aggiungi il porro e un mestolo di acqua di cottura. Procedi la cottura a fiamma media, per circa 3, 4 minuti. Mentre attendi che il porro sia stufato a puntino, prendi una padella antiaderente e fai abbrustolire la pancetta, insieme a una spolverata di salvia.

pancetta e salvia in padella

Ora, l'acqua in pentola mi sa che bolle già. Tuffa le tagliatelle, e punta il timer in base ai tempi di cottura indicati sulla confezione (solitamente intorno ai 5 minuti).

La pasta sta cuocendo, la pancetta è dorata e croccante e il porro è pronto per trasformarsi in una splendida crema. Non ti resta che prendere il mixer e frullare il porro. Una volta ottenuta una consistenza (quasi) priva di grumi, trasferisci tutto nella padella dove hai cotto la pancetta e aggiungi un altro mestolo di cottura, per rendere il tutto ancora più morbido e cremoso.

crema di porri e pancetta

Infine, scola la pasta e falla saltare nel condimento, fino ad amalgamare tutti gli ingredienti.

Et voilà! Tagliatelle porri e pancetta, pronte per essere impiattate.

Impiattamento

Con un forchettone e un mestolo, crea un nido di pasta e ponilo al centro di un piatto piano. Preleva dalla padella qualche cubetto di pancetta e aggiungilo in cima alle tagliatelle. Concludi con un due foglie di salvia. Un tripudio di colori, cremosità e aromi. Riesco persino a sentire il profumo da qui.

I tuoi primi piatti con il porro

Salsiccia, salmone, patate, speck... Esiste un ingrediente che non si sposi bene con il porro? Io devo ancora trovarlo. Ed è per questo che ti chiedo di suggerirmi qualche altro abbinamento. In questo modo, contribuisci a rendere sempre più grande il nostro ricettario online. Sì, in "nostro", sei incluso anche tu. Ti aspetto nei commenti, vedi di non deludermi. 😉

Informazioni su Giovanni

35 anni di fritture metterebbero alla prova il fegato di molte persone. Ma non quello di un palermitano DOC, cresciuto a panelle, cazzilli e soffritti. Ora che mi sono sposato, però, devo mantenere un certo decoro - e odore. Ecco, perché ho unito le forze con la mia dolce meta, per realizzare il ricettario che stai leggendo. Nel "tempo libero", mi occupo di SEO e Blogging.

Lascia un commento