Ricette per pastaPesto di finocchietto selvatico fresco

Pesto di finocchietto selvatico fresco

Che ingredienti hai in frigo? Cerca qui una nuova ricetta.

Registrati alla nostra newsletter per contenuti inediti

Registrati alla nostra newsletter per contenuti inediti

Marialuisa
Marialuisahttp://www.madd.it
Appassionata di sapori, creativa ed estrosa. La cucina e la comunicazione sono due mie grandi passioni. Primi Veloci è il mio modo di esprimerle entrambe.

La pasta con finocchietto selvatico (o Aneto) e mandorle è una leccornia che non posso non condividere con te! In questo articolo ti svelo ingredienti e preparazione di un pesto davvero delizioso. 

Sabato scorso, come spesso accade, ho fatto la spesa al mercato di Acitrezza. Qui oltre a del pistacchio, da portare con me ad Arezzo, ho acquistato dei broccoli freschi e del finocchietto selvatico. Con i broccoli ho preparato un condimento leggero e sfizioso grazie all’abbinamemto con la curcuma.

Il finocchietto selvatico invece è stato l’ingrediente magico che ha trasformato un piatto di pasta in una meraviglia assoluta.

Seguimi e ti svelo ingredienti e preparazione del mio pesto di finocchietto selvatico.

Pesto di finocchietto: ingredienti

pesto-di-aneto-ingredienti

Per preparare questa ricetta, per 2 persone, devi avere a disposizione:

  • 100 grammi di finocchietto selvatico
  • 30 grammi di pecorino romano dop
  • Un filo d’olio extravergine d’oliva di quello buono (meglio se ottenuto da cultivar sicule)
  • Una manciata (12 o 13) di mandorle tostate
  • Sale

Finocchio selvatico: alcune info

L’aneto, o finocchio selvatico, è un’erba aromatica dal profumo fresco e delicato, dalle interessanti proprietà, ecco perché dovresti introdurlo tra gli aromi della tua cucina.

Il finocchietto selvatico veniva usato fin dall’antichità per gli scopi più svariati, a partire dalla cucina.

Si credeva inoltre che questa pianta spontanea fosse in grado di conciliare il sonno e contrastare le crisi epilettiche. Nel medioevo era perfino usato per allontanare le streghe e per pronunciare incantesimi.

Ma oggi, l’unico incantesimo che ti propongo é quello che serve a trasformare il tuo pranzo in un’autentico momento di estasi. Non esagero.

Normalmente l’aroma dell’aneto è molto decisa. Ma diventa incredibilmente delicato se sbollentato per un tempo che va dai 5 ai 10 minuti. Il risultato è garantito.

Preparazione del pesto di finocchio selvatico e mandorle

pasta-con-finocchietto-selvatico-cottura

Inizia la preparazione di questo primo piatto con il consueto gesto. Metti sul fornello acceso una pentola riempita con acqua sufficiente a cuocere la pasta per il numero dei tuoi commensali.

Porta a bollore, e nell’attesa prepara gli ingredienti. Sciacqua bene il finocchio selvatico e dosa tutti gli ingredienti.

Appena l’acqua in pentola raggiunge i 100 °C, aggiungi il sale e, a seguire, la pasta insieme ai 100 gr di finocchietto selvatico.

Relax. È il momento di attendere la cottura. Mediamente in 10 minuti la pasta sará cotta. Questo dipende naturalmente dal tipo di grano di cui è fatta la pasta.

Dopo circa 7 minuti dall’ebollizione togli il finocchietto selvatico dalla pentola e lascia la pasta, fin quando non sarà al dente, perfettamente cotta.

pesto-difinocchio-selvatico-preparazione

Trasferisci l’aneto nel bicchiere del frullatore a immersione, insieme a mandorle, olio, pecorino romano e un mestolo di acqua di cottura, ormai aromatizzata. Mettine giusto un ciuffetto da parte per decorare il piatto.

pesto-di-finocchio-selvatico-e-mandorle

Accendi il mixer e riduci tutto in una salsa liscia e profumata. L’ebollizione ha smorzato l’aroma dell’aneto rendendo la salsa una vera squisitezza.

Servi un pesto di aneto dall’aroma gentile

Il primo veloce di oggi è pronto. Devi solo unirlo alla pasta che hai scelto di cucinare. Fai prendere aria, mescolando dal basso verso l’alto e incorporando la salsa.

Infine, servi ordinatamente. Adagia al centro di un bel piatto piano candido ogni porzione.

Ti consiglio di aggiungere una mandorla tritata in modo grossolano per ogni piatto, a mo’ di decorazione.

In questo modo darai ulteriore croccantezza alla tua pasta al pesto di aneto e mandorle. E su, puoi anche andare a tavola e goderti questo capolavoro.

Scommetto che, se non lo hai già fatto (ammetto che é irresistibile), non vedi l’ora di assaggiare. Quindi buon appetito, e fammi sapere com’è andata. Alla prossima!

Riepilogo
recipe image
Ricetta
Pasta al pesto di finocchietto selvatico e mandorle
Cucinata da
Cucinata il
Tempo di preparazione
Tempo di cottura
Tempo richiesto
Yum yum!
51star1star1star1star1star Based on 4 Review(s)

Primi piatti con ingredienti simili

TROVA LA RICETTA

Scegli l'ingrediente per il tuo primo veloce!

Vuoi collaborare con noi?

Produci un prodotto che abbiamo usato nelle nostre ricette? Pasta, o un ingrediente  particolare?

Raggiungi esattamente le persone che stai cercando. Scopri come fare!

Ultime Ricette Inserite